Cerca

ilcontaLIBRI

Diario di una lettrice

Categoria

Anche i grandi leggono

TANTE PICCOLE SEDIE ROSSE di Edna O’Brien

[NARRATIVA] Edna O'Brien ci regala un romanzo non facile, ma necessario. Un addensato d'amore e ferocia, disperazione e speranza, tormenti e conforto; una narrazione che avvolge e cattura per una storia che scomoda, commuove e lascia senza fiato.

Annunci

STOCKHOLM CONFIDENTIAL di Hanna Lindberg

[NARRATIVA / in.GIALLO] Stockholm Confidential è il romanzo d'esordio della giornalista svedese Hanna Lindberg: una rappresentazione grottesca del desiderio di successo e di potere che, al tempo dei social, cambia forma ma - forse - non sostanza. Un romanzo dal ritmo serrato e ricco di colpi di scena, da leggere tutto d'un fiato!

IL DOVERE DI UCCIDERE di Håkan Nesser

[NARRATIVA / in.GIALLO] Un omicidio e due sparizioni, apparentemente senza spiegazioni, tengono impegnati il sovrintendente Münster e la sua squadra in lunghe e delicate indagini, che li porteranno a svelare una verità dolorosa, segretamente annidata negli angoli più oscuri dell'animo umano.

“Assassinio di marzo” di Dan Turèll

[NARRATIVA / in.GIALLO] Dopo Siöwall e Waholöö, torniamo a parlare di gialli scandinavi dal sapore vintage con "Assassinio di marzo" di Dan Turèll. Un noir nostalgico e poetico; uno stile se non unico, quantomeno raro. Un "autentico blues".

“Il ragazzo selvatico” di Paolo Cognetti

[NARRATIVA] In questo piccolo ma intenso "diario" Paolo Cognetti ci racconta come e perché è cominciata la sua nuova vita ad alta quota. Un'esplorazione intima e attenta che si muove fra lo spazio della montagna e i territori nascosti dell'anima.

IL BOSCO DEGLI ANIMALI DI CARTONE di Clare Youngs

[MANUALI] Un libro colorato e divertente che ci regala un bosco incantato abitato da bizzarri e simpatici animali. Se amate carta e creatività non fatevelo scappare!

ALLE ORIGINI DEL GIALLO SCANDINAVO CON SJÖWALL E WAHLÖÖ

[consigliLAMPO/NARRATIVA/in.GIALLO] Con la serie dedicata a Martin Beck e alla sua squadra, Maj Sjöwall e Per Wahlöö inaugurano il genere del "poliziesco procedurale" e aprono la strada al prolifico filone dei gialli scandinavi.

“Le otto montagne” di Paolo Cognetti, Einaudi editore

[NARRATIVA] È un libro che parla “di due amici e una montagna”, dice l’autore. “Sì, parla proprio di questo”, ma è anche un libro che, grazie a questi due amici e alla loro montagna, ci racconta la vita, con il suo andare e venire, e la ricerca del proprio posto nel mondo.

“L’estate in cui accadde tutto” di Bill Bryson

[NARRATIVA]"L'estate in cui accadde tutto" è un’interessantissima lezione sulla storia e la società statunitensi degli anni immediatamente precedenti la Grande Depressione; una lezione che, in realtà, è un magnifico racconto che ha come protagonista proprio l'incredibile estate del 1927.

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.

Su ↑